Home page

 
 
Seguici su
 
Home
Chi siamo
Costituzione Europea
Costituzione Italiana
Curiosità
Detti letti
Educazione alimentare
Esopo
Euro
Fedro
Formula 1
Frasi celebri
Giochi di carte
Lingue
Matematica
Modi di dire  
Musica
Promessi Sposi
Proverbi
Pulire senza fatica
Sondaggio
Sicurezza in casa
Totò disse e...scrisse
Trucchi per videogames e non...
Link

 

Luigi

 

Si gioca con due mazzi di carte.

Da uno di questi si tolgono i quattro assi o i quattro re che si dispongono in due file.

Queste otto carte costituiscono i semi di altrettante sequenze, ognuna dello stesso colore, che dovranno riunirsi in senso ascendente sugli assi ed in senso discendente sui re.

Le carte, ben mescolate, si dispongono intorno ai semi un numero di 12 (cioè, sopra e quattro sotto 10 due file degli assi e del re, e due per ogni lato a cominciare dalla prima carta in basso a destra, procedendo verso sinistra intorno ai semi).

Se in queste carte, che si chiameranno ausiliarie, ve n'è qualcuna che si possa riportare sui semi nelle condizioni volute, la si porterà immediatamente.

Quando il primo cerchio è concluso se ne farà un secondo nel medesimo ordine di piazzamento e, in seguito un terzo e così via, sempre sulle prime carte.

Così si formeranno dei mazzetti le cui carte di sopra, una volta piazzate, non potranno trovare impiego prima che l’intero gioco non sia concluso.

Allora le carte superiori di questi mazzi saranno utilizzate non solo per i semi, ma ancora per la formazione sull’uno o l’altro mazzetto di serie concordanti in colore e in valore ascendente o discendente.

 Se non vi saranno più carte da utilizzare, si riuniranno i mazzetti a cominciare dal primo in alto a sinistra.

In seguito, senza mescolare le carte, si distribuiranno come si fece in principio dalla prima in basso a destra.

Durante questa operazione può capitare che una carta concordi con il seme di un re in valore discendente e con la sequenza partendo dall’asso; ci sarà allora il diritto di riservare questa carta o di piazzarla provvisoriamente fra le due sequenze, libero di decidere per l’uno o l’altra, secondo il valore di una delle carte uscite più tardi.

Si può ricomporre il gioco fino a tre volte.

Se tutte le carte non avranno allora potuto raggiungere le loro sequenze nelle condizioni volute, il problema non sarà risolto.

 

 

Se volete contattarci cliccate qui

(Se qualcosa fosse protetta da copyright segnalatecelo e noi provvederemo ad eliminarlo)