Home page

 
 
Seguici su
 
Home
Chi siamo
Costituzione Europea
Costituzione Italiana
Curiosità
Detti letti
Educazione alimentare
Esopo
Euro
Fedro
Formula 1
Frasi celebri
Giochi di carte
Lingue
Matematica
Modi di dire  
Musica
Promessi Sposi
Proverbi
Pulire senza fatica
Sondaggio
Sicurezza in casa
Totò disse e...scrisse
Trucchi per videogames e non...
Link

 

Consigli per l'educazione alimentare

10 utili consigli per stare in forma

Lo sapevate che nei Paesi industrializzati un bambino su 3 è sovrappeso? Colpa di un'alimentazione in cui abbondano grassi e proteine, mentre scarseggiano vitamine e sali minerali. Ecco allora qualche consiglio pratico per chi si è accorto di aver messo su qualche chilo in più e vuole tornare in forma senza troppi sacrifici.

 - Cominciate la giornata con un bicchiere d’acqua naturale e continuate a bere molta acqua durante il giorno.

 - Fate una colazione nutriente (latte o yogurt, corn flakes o biscotti secchi, un frutto o un succo). Le calorie ingerite al mattino si consumano tutte durante la giornata.

- A metà mattina e a metà pomeriggio, invece di focacce e merendine, mangiate frutta o yogurt.

 - Meglio mangiare la pasta o il riso a pranzo piuttosto che a cena.

 - Evitate bevande gassate, succhi zuccherati, salame, pancetta, mascarpone, cibi sott’olio, panna, caramelle, tutti alimenti molto calorici!

 - Preferite i gelati di frutta a quelli di crema.

- Condite le verdure, cotte o crude, con poco olio.

- Non esagerate con il sale.

- Non mangiate i dolci la sera.

- Importantissimo! Praticate uno sport e andate a piedi invece di prendere l’autobus e l’ascensore.

 

Aumentare la massa ossea (quando si è bambini) in modo corretto

Uno dei migliori amici delle nostre ossa è lo sport, perché le ossa si rimodellano continuamente grazie al peso che lo scheletro si porta a spasso. Va bene la corsa, ma anche una semplice camminata. Basta rinunciare (almeno qualche volta!) all’autobus per andare a scuola o all’ascensore per salire le scale. Ottimi anche i giochi di squadra, come la pallacanestro e la pallavolo. Ma fa bene anche ballare e andare in bicicletta, mentre il nuoto, che è tanfo consigliato per i muscoli e le articolazioni, non è molto utile per la crescita delle ossa, in quanto in acqua lo scheletro non deve sostenere il nostro peso. Osservatevi mentre state leggendo queste righe. Com’è la vostra schiena? Staccata dallo schienale, con il sedere in avanti sulla sedia e le spalle curve? Le vostra ossa non saranno contente di questo trattamento. Provate a raddrizzare le spalle, a incollare il corpo allo schienale, a tenere i piedi appoggiati a terra. E fate in modo di usare una sedia che vi permetta di avere le braccia all’altezza del tavolo. Fatto? Bravissimi, il vostro scheletro ha tirato un respiro di sollievo. E non dimenticate mai di tenere questa posizione ogni volta che vi sedete.

 

Attenzione agli zaini

Non sovraccaricare la colonna vertebrale con zaini scolastici troppo pesanti. Ecco alcune regole per uno zaino “a prova di schiena”:

•   il suo peso non dovrebbe superare il 10-15% del peso corporeo;

•   deve avere un telaio rigido e non arrivare, nella parte inferiore, sotto la linea dei fianchi;

•   deve avere bretelle larghe e imbottite e una cintura per fissarlo in vita;

•   non caricatelo dì libri che pensate non debbano servirvi;

•   non portate lo zaino su una spalla sola.

 

Al mare...

Esporre la nostra pelle al sole è molto importante, perché così aiutiamo il nostro corpo a produrre la vitamina D. Attenti però a non esagerare, soprattutto quando si è piccoli: infatti i raggi nocivi del sole (gli UVA e UVB) assorbiti nei primi 12 anni lasciano conseguenze negative per il resto della vita e possono essere causa di malattie come i tumori. Occorre quindi prendere qualche precauzione. Prima di tutto la gradualità: i primi giorni di vacanza restate al sole pochi minuti senza la maglietta (soprattutto chi ha la pelle molto chiara) e usate una crema con un alto fattore protettivo (10-15). Non dimenticate di far indossare il cappello ai bambini. Evitate del tutto di stare in spiaggia dalle 12 alle 15. Non fidatevi del cielo nuvoloso: i raggi del sole passano lo stesso. La sera, prima di andare a letto, fatevi spalmare una rinfrescante crema doposole. E nei mesi prima delle vacanze, mangiate tanta frutta e verdura arancione (carote, albicocche, melone...) ricche di betacarotene, un grande amico della pelle.

Se volete contattarci cliccate qui

(Se qualcosa fosse protetta da copyright segnalatecelo e noi provvederemo ad eliminarlo)