Home page

 
 
Seguici su
 
Home
Chi siamo
Costituzione Europea
Costituzione Italiana
Curiosità
Detti letti
Educazione alimentare
Esopo
Euro
Fedro
Formula 1
Frasi celebri
Giochi di carte
Lingue
Matematica
Modi di dire  
Musica
Promessi Sposi
Proverbi
Pulire senza fatica
Sondaggio
Sicurezza in casa
Totò disse e...scrisse
Trucchi per videogames e non...
Link

 

 

Modi di dire: J

 

j’accuse! (pron. “zakus”)

Francese: io accuso! Così si intitolava una lettera aperta, pubblicata dal giornale L’Aurore il 13 gennaio 1898, che lo scrittore Emile Zola indirizzò al Presidente della Repubblica Francese Faure per reclamare che si facesse luce e giustizia sul “caso” di Alfred Dreyfus, un ufficiale di origine ebraica ingiustamente accusato di spionaggio a favore della Germania. Ripreso in varie occasioni, il titolo della famosa lettera è diventato sinonimo di atto d’accusa, di aspra requisitoria contro persone o istituzioni.

 

jacquerie (pron. “zakri“)

Francese. Nel linguaggio storico-politico, indica un’improvvisa rivolta popolare, violenta ma non organizzata, a carattere episodico. Jacques Bonhomme, “Giacomo Bravuomo” era l’ironico nomignolo con cui i nobili francesi chiamavano i contadini, e jacqueries (a partire dalla prima, sanguinosissima. del 1358) furono dette le sollevazioni antifeudali di questi ultimi.

 

 

 

 

 

 

Se volete contattarci cliccate qui

(Se qualcosa fosse protetta da copyright segnalatecelo e noi provvederemo ad eliminarlo)