Home page

 
 
Seguici su
 
Home
Chi siamo
Costituzione Europea
Costituzione Italiana
Curiosità
Detti letti
Educazione alimentare
Esopo
Euro
Fedro
Formula 1
Frasi celebri
Giochi di carte
Lingue
Matematica
Modi di dire  
Musica
Promessi Sposi
Proverbi
Pulire senza fatica
Sondaggio
Sicurezza in casa
Totò disse e...scrisse
Trucchi per videogames e non...
Link

 

Riassunto capitolo tredicesimo

I Promessi Sposi

 

 

 

La sommossa, davanti alla casa del vicario, diventa sempre più furibonda. Si vuole la morte del vicario; ed egli, col cuore martellante, cerca un sicuro nascondiglio, in attesa dello sviluppo degli avvenimenti. In suo aiuto sono mandati dei soldati comandati da un ufficiale, il quale, dinanzi a quella «accozzaglia di gente », rimane indeciso; i suoi soldati stanno fermi; quella ciurma di violenti pensa che essi abbiano paura. Frattanto un vecchio, dal passato non pulito, agitando un martello, una corda e dei chiodi, manifesta l’intenzione di «attaccare il vicario al battente della sua porta, ammazzato che Josse ».

Questo capitolo è dedicato ai tumulti popolari e il Manzoni vuol mettere in evidenza due fatti: la carica umana di Renzo, e il valore politico-morale del romanzo.

Renzo, infatti, quando sente che si vuol uccidere il vicario, inorridisce e ha parole di sdegno; ma ecco che la folla gli si fa contro; lo accusa di essere un traditore, una spia del vicario, e vorrebbe linciarlo. Egli ammutolisce, ha paura, ma alla fine riesce a dileguarsi.

Il romanzo ha anche   una tendenza politico-morale; non è infatti difficile capire da queste pagine quanto pesi l’oppressione nemica, quale odio si nutra verso gli oppressori e come sia sentita la libertà patria.

Nel frattempo, mentre si assale la casa del vicario, ecco spuntare in carrozza Ferrer, il gran cancelliere, l’uomo che aveva abbassato il prezzo del pane, l’amico della povera gente. Qualche voce discorde dei più facinorosi, che vorrebbero fare giustizia da sé, ma i più lo applaudono.

Ancora una volta l’autore, nel descrivere la figura del Ferrer, ci fornisce un saggio della sua maestria stilistica.

Egli dunque, senza protezione alcuna, forse consapevole d’esserne l’occasione, cerca di trarre il vicario da quella situazione incresciosa. Al suo passaggio il popolo, questo « miscuglio accidentale d’uomini », pronto ad acclamare o a detestare, grida: « In prigione il vicario! Viva Ferrer! Largo a Ferrer! ».

Anche Renzo, e questa volta non per semplice curiosità, si immischia nella folla, per facilitare il passaggio al gran cancelliere.

Per la circostanza il Ferrer mostra un aspetto amorevole. Cerca di parlare, ma le acclamazioni glielo impediscono. Quando gli è possibile ripete: « pane, abbondanza, vengo a far giustizia ».

La carrozza del cancelliere andava a passo d’uomo, e spesso doveva fermarsi, perché la folla vi si ammassava intorno. Allora il vecchio Ferrer, con gesti dignitosi e con modi aristocratici, sorrideva e gesticolava. Il tratto da percorrere non era molto; ma, in quanto al tempo impiegato, sembrava un viaggio.

Finalmente, con l’aiuto dei più volenterosi, e tra questi uno dei più attivi è Renzo, a cui il cancelliere offre qualche sorriso di compiacenza, la carrozza giunge dinanzi alla casa del vicario. Questi, con sollievo del gran cancelliere, è salvo, anche se per la paura è « bianco come un panno lavato ».

Il Ferrer lo prende sotto la sua protezione; lo fa salire sulla carrozza, mentre la folla manda « un urlo di applausi e di imprecazioni ». Durante il viaggio il vicario resta rannicchiato in un angolo, mentre il cancelliere ringrazia il popolo che fa ala e promette ancora che farà giustizia.

Ormai sono al sicuro da ogni pericolo; il vicario è grato al gran cancelliere per il salvamento e aggiunge che darà le dimissioni. Di lui non si avranno più notizie.

 

 

 

 

 

bullet

Capitolo I

bullet

Capitolo II

bullet

Capitolo III

bullet

Capitolo IV

bullet

Capitolo V

bullet

Capitolo VI

bullet

Capitolo VII

bullet

Capitolo VIII

bullet

Capitolo IX

bullet

Capitolo X

bullet

Capitolo XI

bullet

Capitolo XII

bullet

Capitolo XIII

bullet

Capitolo XIV

bullet

Capitolo XV

bullet

Capitolo XVI

bullet

Capitolo XVII

bullet

Capitolo XVIII

bullet

Capitolo XIX

bullet

Capitolo XX

bullet

Capitolo XXI

bullet

Capitolo XXII

bullet

Capitolo XXIII

bullet

Capitolo XXIV

bullet

Capitolo XXV

bullet

Capitolo XXVI

bullet

Capitolo XXVII

bullet

Capitolo XXVIII

bullet

Capitolo XXIX

bullet

Capitolo XXX

bullet

Capitolo XXXI

bullet

Capitolo XXXII

bullet

Capitolo XXXIII

bullet

Capitolo XXXIV

bullet

Capitolo XXXV

bullet

Capitolo XXXVI

bullet

Capitolo XXXVII

bullet

Capitolo XXXVIII

 

Se volete contattarci cliccate qui

(Se qualcosa fosse protetta da copyright segnalatecelo e noi provvederemo ad eliminarlo)